Breve Storia Felice

Il primo Contest Italiano di Flash-Fiction!

Traccia agosto-settembre

 

In un mondo di mille opportunità e mille scelte è sempre più attuale l’artificio letterario della sliding door. La traccia di quest’estate vi fa giocare alle “porte scorrevoli del destino” in un contesto che può variare dall’avventuroso, all’horror, al romantico a seconda della vostra ispirazione del momento…

Dovete fare l’autostop. Chi vi carica?

In collaborazione con exlibris20 e la loro pagina FB  exlibris20

Questo mese Breve Storia Felice raddoppia: avete dal 1° di agosto alla mezzanotte del 14 settembre per inviarci un racconto breve (tra le 700 parole e le 1000) con doppio finale. Basta scrivere il racconto con un primo finale, lasciare una riga vuota e aggiungere il secondo finale. Basta una sola foto di copertina, ma sono ben accette due per entrambi i finali.  

Chi conosce già i nostri contest clicchi pure qui per iscriversi subito. Per chi è alla prima avventura, scrollate per scoprire di più, visitate il nostro mini-tutorial e seguite le indicazioni sul sito per iscrivervi al nostro doppio-contest estivo quando sarete pronti. Deadline alla mezzanotte del 14 di settembre.   

Le Origini:

For Sale Baby Shoes, Never Worn

BSF nasce dalla prima vera Breve Storia Triste della storia: the Original BST, una sfida lanciata da un famoso circolo letterario a nientepopodimeno che Ernest Hemingway.
1910. Ora di pranzo. Hemingway è seduto a un tavolo dell’Algonquin Circle di New York e si sta vantando della sua capacità di trattare i temi più ambiziosi con brevità e stile essenziale. Scommette perfino dei soldi sulla propria abilità di saper raccontare l’umanità in poche pagine. I membri del circolo alzano la posta in palio e lo sfidano a scrivere una storia compiuta in sole 6 parole. Ernest finisce di mangiare, poi estrae dal taschino uno dei suoi moleskine, scrive a penna poche parole e lo fa passare tra i tavoli.
For sale: baby shoes. Never worn.
Sei parole, una storia compiuta. Sfida vinta a mani basse.
“In vendita: scarpe bimbo. Mai indossate.” è la prima breve storia triste mai scritta o, come l’hanno ridefinita in America, il primo esempio di flash fiction, ossia la composizione di una breve storia o racconto in pochissime parole, di solito attorno alle 750, o comunque stampabile su una sola pagina di rivista fronte-retro, perché così pretendeva il Collier’s Weekly quando per primo pubblicò una “flash-fiction” sulla propria rivista letteraria (1926).
Oggi, al di là dell’oceano, questi micro racconti sono ormai un genere letterario affermato; lo stesso dicasi per il Sud America, la madre patria inglese e per molti altri paesi del mondo, India e Cina le più imponenti fucine di talenti “brevi”.
Qualcuno ha detto che un romanzo invita il lettore a visitare l’intera casa e a curiosare fin dentro i cassetti, un racconto breve lo invita ad osservare da una finestra, mentre la flash fiction lo obbliga a inginocchiarsi a terra e a spiare da una serratura; noi della Breve Storia Felice pensiamo che la flash-fiction stia alla letteratura moderna come le canzoni di oggi stanno alla musica, quelle canzoni di due minuti che sentiamo alla radio mentre andiamo al lavoro e che canticchiamo per mesi, alcune addirittura per anni, e che ci riportano ogni volta lì, nel posto dove ci hanno accompagnato per mano la prima volta che le abbiamo ascoltate.

Come Funziona

Breve Storia Felice ti sfida a creare una storia-lampo (da un minimo di 300 parole fino a un massimo di 750) partendo da una semplice foto, una frase, un’idea, oppure un setting di 3 elementi: genere, location e un oggetto (per esempio: horror, un traghetto, una cassa frigorifera piena di bistecche scongelate). Hai 7 giorni di tempo per sbizzarrirti e inviare la tua micro-storia alla redazione.

La deadline per la consegna del racconto è fissata alla mezzanotte del settimo giorno successivo. Ossia il 7 di ogni mese.

Dall’ottavo giorno del mese tutte le storie arrivate in redazione saranno pubblicate a rotazione sulle pagine social di Breve Storia Felice (facebook e instagram), con invio di newsletter d’avviso ai registrati contenente la lista dei titoli dei racconti e il loro giorno di pubblicazione sui social. In questo modo tutti i concorrenti avranno modo di taggare il proprio racconto agli amici e generare una pioggia di like a proprio favore per una settimana intera.

Al termine dei sette giorni successivi, ossia il 15 del mese, la redazione di BSF renderà noti i tre racconti vincenti, più il 4° più votato dal pubblico social. BSF consentirà agli autori non selezionati di ritaggare le proprie brevi storie felici per i sette giorni successivi (ossia entro la mezzanotte del 21 del mese) in modo da poter ottenere nuovi like ed essere l’ultimo ripescato del contest in corso.

Il 22 del mese, i tre racconti più belli secondo il giudizio della nostra giuria interna saranno pubblicati su brevestoriafelice.it e gli autori vincitori saranno intervistati dalla redazione di BSF come si conviene per ogni scrittore che si rispetti. I vincitori, compresi i due più votati dal pubblico social, potranno partecipare, a fine anno, al faccia-a-faccia della verità contro tutti gli altri vincitori dei contest mensili per aggiudicarsi il premio finale ossia la trasformazione del proprio racconto in una graphic novel e la possibilità di entrare a far parte di un’antologia cartacea venduta su Amazon.

Non ha mai scritto niente in vita tua, ma ti piacerebbe provare? Clicca qui per un flash- tutorial.

Partecipa!

Iscriviti e partecipa!

La partecipazione richiede un pagamento di 10€ e la registrazione al sito, che la prima volta avverrà in fase di checkout.

BSF Contest ticket

Iscriviti alla nostra

Newsletter!

 

Inserisci qua sotto il tuo indirizzo email e iscriviti alla nostra Newsletter!

Rimarrai sempre aggiornato sulle iniziative e i contest di Breve Storia Felice!

Iscrizione avvenuta con successo!

Share This
0