Breve Storia Felice

Il primo Contest Italiano di Flash-Fiction!

La traccia per il Contest di settembre è:

 

“La fine del mondo”…

 

Con la foresta amazzonica in fiamme, figuri improbabili a capo dei più grandi governi mondiali

e una tendenza diffusa a sbattersene le palle di tutto quello che potrebbe succedere nel day after,

penso sarebbe opportuno cominciare a riflettere sul “finale di partita”.

Così ha detto il nostro giudice d’onore.

Così restituiamo palla a voi per le vostre  flash-fiction di settembre.

In bocca al lupo!

La DEADLINE per la consegna dei vostri

micro-racconti è la mezzanotte del 14 settembre.

Se il mondo reale dovesse resistere,

dal 15 pubblicheremo per ordine di ricezione tutte le “vostre fini del mondo” letterarie.

 

Il giudice d’onore di settembre è

Nicolò Targhetta

Dopo aver dato vita alla pagina di culto 

www.facebook.com/nonesuccessoniente 

e averne fatto un libro edito da Becco Giallo

e già di gran successo,

Nicolò ha pensato di fare un salto in redazione e partorire cesaricamente

una traccia corrosiva perfetta per il vostro rientro dalle vacanze.

Sarà lui il nostro giudice d’onore per il contest di settembre,

attratto, citiamo testualmente,

dalle nostre commozioni cerebrali mai trattate a dovere“.

Il 1° classificato della Giuria Social (“Like” FB +  Instagram) si aggiudicherà

 

un Tablet 10”

 

gentilmente offerto dal nostro ente patrocinante Lega Consumatori.

 

Se sapete già come funziona, cliccate direttamente qui per iscrivervi, altrimenti controllate “come funziona” più in bsso in questa stessa pagina, il “regolamento” e i nostri consigli nel mini-tutorial.
Quando sei pronto registrati al contest cliccando sul colibrì in fondo alla stessa pagina.
Ricordati di dare un titolo al tuo racconto lampo e di allegare una foto che funga da copertina.

TUTTI I PARTECIPANTI A TUTTI I CONTEST AVRANNO UNO SCONTO DEL 50% SULLA TESSERA ANNUALE DI Lega Consumatori.
Perché chi è attento alla parola scritta si merita lo stesso grado di attenzione in ambito sociale.    

La deadline di consegna è la mezzanotte del 14 settembre.

Se hai bisogno di qualche notizia in più, scrolla la home e scopri cosa facciamo a Breve Storia Felice, quali sono le sue origini, come funzionano i nostri concorsi mensili e poi partecipa!
Se vuoi leggere tutti i racconti del contest di luglio e agosto clicca sulle nostre pagine facebook e instagram per rileggerli e capire di cosa di tratta. Oppure affidati al nostro tutorial sulla flash-fiction.

 

 BREVE STORIA FELICE

Hai mai sognato di essere uno scrittore per un giorno o per una storia soltanto?

Breve Storia Felice ti dà la possibilità di provarci tutte le volte che vorrai.
Ogni mese organizzeremo un contest letterario interamente online e social che premi il miglior scrittore nascosto dietro le tastiere d’Italia.
Il genere letterario in questione: la flash-fiction, altrimenti detta racconto molto breve, storia-lampo, storia da una sigaretta, tecnicamente un racconto che va da un minimo di 300 parole fino a
un massimo di 750.
Chiunque può trovare la forza e il tempo di scrivere una storia in 300 parole, chiunque può trovare il tempo di leggervi e diventare vostro fan.
A fine anno, tutti i vincitori si scontreranno in un girone epico di flash-fiction che decreterà il Breve Scrittore Felice 2019 e la possibilità di vedere il proprio racconto vincitore trasformato in una
graphic-novel.

Le Origini:

For Sale Baby Shoes, Never Worn

BSF nasce dalla prima vera Breve Storia Triste della storia: the Original BST, una sfida lanciata da un famoso circolo letterario a nientepopodimeno che Ernest Hemingway.
1910. Ora di pranzo. Hemingway è seduto a un tavolo dell’Algonquin Circle di New York e si sta vantando della sua capacità di trattare i temi più ambiziosi con brevità e stile essenziale. Scommette perfino dei soldi sulla propria abilità di saper raccontare l’umanità in poche pagine. I membri del circolo alzano la posta in palio e lo sfidano a scrivere una storia compiuta in sole 6 parole. Ernest finisce di mangiare, poi estrae dal taschino uno dei suoi moleskine, scrive a penna poche parole e lo fa passare tra i tavoli.
For sale: baby shoes. Never worn.
Sei parole, una storia compiuta. Sfida vinta a mani basse.
“In vendita: scarpe bimbo. Mai indossate.” è la prima breve storia triste mai scritta o, come l’hanno ridefinita in America, il primo esempio di flash fiction, ossia la composizione di una breve storia o racconto in pochissime parole, di solito attorno alle 750, o comunque stampabile su una sola pagina di rivista fronte-retro, perché così pretendeva il Collier’s Weekly quando per primo pubblicò una “flash-fiction” sulla propria rivista letteraria (1926).
Oggi, al di là dell’oceano, questi micro racconti sono ormai un genere letterario affermato; lo stesso dicasi per il Sud America, la madre patria inglese e per molti altri paesi del mondo, India e Cina le più imponenti fucine di talenti “brevi”.
Qualcuno ha detto che un romanzo invita il lettore a visitare l’intera casa e a curiosare fin dentro i cassetti, un racconto breve lo invita ad osservare da una finestra, mentre la flash fiction lo obbliga a inginocchiarsi a terra e a spiare da una serratura; noi della Breve Storia Felice pensiamo che la flash-fiction stia alla letteratura moderna come le canzoni di oggi stanno alla musica, quelle canzoni di due minuti che sentiamo alla radio mentre andiamo al lavoro e che canticchiamo per mesi, alcune addirittura per anni, e che ci riportano ogni volta lì, nel posto dove ci hanno accompagnato per mano la prima volta che le abbiamo ascoltate.

Come Funziona

Breve Storia Felice ti sfida a creare una storia-lampo (da un minimo di 300 parole fino a un massimo di 750) partendo da una semplice foto, una frase, un’idea, oppure un setting di 3 elementi: genere, location e un oggetto (per esempio: horror, un traghetto, una cassa frigorifera piena di bistecche scongelate). Hai 7 giorni di tempo per sbizzarrirti e inviare la tua micro-storia alla redazione.

La deadline per la consegna del racconto è fissata alla mezzanotte del settimo giorno successivo. Ossia il 7 di ogni mese.

Dall’ottavo giorno del mese tutte le storie arrivate in redazione saranno pubblicate a rotazione sulle pagine social di Breve Storia Felice (facebook e instagram), con invio di newsletter d’avviso ai registrati contenente la lista dei titoli dei racconti e il loro giorno di pubblicazione sui social. In questo modo tutti i concorrenti avranno modo di taggare il proprio racconto agli amici e generare una pioggia di like a proprio favore per una settimana intera.

Al termine dei sette giorni successivi, ossia il 15 del mese, la redazione di BSF renderà noti i tre racconti vincenti, più il 4° più votato dal pubblico social. BSF consentirà agli autori non selezionati di ritaggare le proprie brevi storie felici per i sette giorni successivi (ossia entro la mezzanotte del 21 del mese) in modo da poter ottenere nuovi like ed essere l’ultimo ripescato del contest in corso.

Il 22 del mese, i tre racconti più belli secondo il giudizio della nostra giuria interna saranno pubblicati su brevestoriafelice.it e gli autori vincitori saranno intervistati dalla redazione di BSF come si conviene per ogni scrittore che si rispetti. I vincitori, compresi i due più votati dal pubblico social, potranno partecipare, a fine anno, al faccia-a-faccia della verità contro tutti gli altri vincitori dei contest mensili per aggiudicarsi il premio finale ossia la trasformazione del proprio racconto in una graphic novel e la possibilità di entrare a far parte di un’antologia cartacea venduta su Amazon.

Non ha mai scritto niente in vita tua, ma ti piacerebbe provare? Clicca qui per un flash- tutorial.

Partecipa!

Iscriviti e partecipa!

La partecipazione richiede un pagamento di 10€ e la registrazione al sito, che la prima volta avverrà in fase di checkout.